Tu sei qui: Home Turismo Il territorio Museo della Polvere da Sparo e del Contrabbando materiale museo Polverificio: I Ciofi

Polverificio: I Ciofi

Salendo per la strada provinciale che da Rassina porta a Chitignano si incontrano sulla sinistra, all'altezza del toponimo I Ciofi, tracce di un antico e importante polverificio, un tempo noto in tutta la Toscana: 
si tratta del polverificio Menchini, del quale si vedono ancora parte degli stabili, ormai diroccati, destinati alla produzione e al deposito delle polveri.

In attività almeno dal 1869, viene più volte ingrandito ed ammodernato; nei decenni successivi viene dotato di macchinari mossi dalla forza idraulica fornita dall'acqua prelevata dal torrente Rassina attraverso un berignolo che alimenta a valle anche un mulino per cereali. Il polverificio, esercitato dalla famiglia Menchini, viene distrutto nel 1944 dai tedeschi in ritirata, e riattivato dopo la guerra, resta in attività fino al 1966. I resti dello stabilimento, ormai in gran parte nascosti dalla vegetazione, appartengono tuttora ai figli degli antichi proprietari: la famiglia Menchini, residente a Rassina.


Museo del Contrabbando e della Polvere da Sparo

Azioni sul documento