Tu sei qui: Home Turismo Il territorio Museo della Polvere da Sparo e del Contrabbando Museo della Polvere da Sparo e del Contrabbando

Museo della Polvere da Sparo e del Contrabbando

ll MUSEO della POLVERE da SPARO e del CONTRABBANDO illustra una singolare attività economica, sviluppatasi a partire dall'Ottocento, che ha interessato gran parte della popolazione dell'antico feudo di Chitignano: la produzione di polveri piriche in vari stabilimenti situati lungo il torrente Rassina e i suoi affluenti.Museo

 

Il percorso museale, articolato in due sezioni, è indirizzato ad illustrare questa antica attività. Mentre nella prima sezione viene illustrata la sapiente miscela di carbone, salnitro e zolfo, che opportunamente combinati, consentono la produzione di polvere da sparo, nella seconda, accanto a informazioni sui polverifici maggiori, quelli dei Prati e dei Ciofi, viene illustrata la produzione clandestina di polveri che - lavorate nei vari "pilli" disseminati nei boschi, lungo i corsi d'acqua secondari, in luoghi spesso inaccessibili - venivano poi vendute nel mercato del contrabbando. Conclude il percorso la sala adibita a proiezioni dove è possibile vedere riprese filmiche che documentano questa attività.

All'esterno è stato allestito un itinerario, detto della POLVERIERA dell'INFERNO, che porta ad uno dei "pilli" più grandi e tuttora ben conservati, situato lungo il torrente denominato Rio, in uno scorcio paesaggistico suggestivo.

 visite all'ECOMUSEO della polvere da sparo e del contrabbando

La polvere da sparo

Una storia di contrabbandieri

La produzione di polvere da sparo

Il Pillo

Polverifici industriali: I Prati e I Ciofi

Azioni sul documento